Cambia lingua: Italiano
Cemento, raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto

Cemento, raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto

Oggi, 15 marzo 2022, in Roma, tra FenealUil, Filca Cisl, Fillea Cgil e Federbeton, è stata raggiunta l’intesa per il rinnovo del Ccnl Industria del Cemento, Calce, Gesso e Malte, scaduto lo scorso dicembre, per il triennio 2022/2024.

Il rinnovo comporta l’erogazione di un aumento di 119 euro lordi mensili di incremento medio da riconoscersi in tre tranche, con decorrenza ottobre 2022 (40 euro), dicembre 2023 (40) e dicembre 2024 (39).
Altri punti salienti del rinnovo attengono all’ulteriore investimento in Previdenza complementare e Assistenza sanitaria integrativa, temi particolarmente sensibili dato l’innalzamento dell’età media dei lavoratori del settore.

Infine risultano rilevanti le iniziative contro la violenza di genere, a tutela della genitorialità,
a supporto del diritto allo studio.

È stata altresì istituita il 28 di aprile la giornata per la Sicurezza dei lavoratori nei settori cemento, calce, gesso e malte.
Pur in un contesto di particolari criticità, in un settore fortemente condizionato dalle dinamiche energetiche, ulteriormente aggravate dall’attuale situazione di crisi internazionale, la sottoscrizione dell’accordo di rinnovo conferma la responsabilità sociale del settore nei confronti delle proprie persone, in un clima costruttivo di relazioni industriali.