A UDINE LE GIORNATE NAZIONALI DELLA FORMAZIONE EDILE

Filca nazionale 20 Settembre 2016

Si terranno a Udine da giovedì 22 a sabato 24 settembre le “Giornate nazionali della formazione in edilizia”, promosse dal Formedil, l’ente di coordinamento nazionale delle scuole edili del Sistema Bilaterale delle Costruzioni (SBC), con il patrocinio dell’Inail. Tre giornate di riflessione che si aprono giovedì prossimo con la presentazione presso il CEFS del Rapporto sulla formazione in edilizia 2016, realizzato dal Formedil in collaborazione con il Cresme e in cui si fotografa l’attività di formazione confrontata con le dinamiche del mercato del lavoro nel settore delle costruzioni. Alla “tre giorni” parteciperà anche una delegazione della Filca-Cisl nazionale, guidata dai segretari Stefano Macale ed Enzo Pelle e da Pippo Moscuzza.

“L’annuale appuntamento che come Formedil organizziamo – sottolinea il Presidente Massimo Calzoni –costituisce un fondamentale momento di riflessione, nonché l’occasione per monitorare quanto stiamo facendo in termini di attività e di progetti che possiamo riassumere con la frase “per un’edilizia sicura e sostenibile”.Uno slogan per l’edilizia del futuro che ha come fulcro il valore di una formazione continua, così da rafforzare valori come la regolarità, la professionalità e la correttezza da parte di tutti gli operatori. Condizioni che assumono oggi una rilevanza particolare di fronte alla tragedia del terremoto che ha colpito l’Italia centrale eche sono alla base della scelta fatta come Formedil di tenere per la prima volta le Giornate nazionali non a Roma bensì a Udine, in concomitanza con il quarantennale del terremoto che colpì il Friuli nel 1976.”

Le giornate proseguiranno il 23 e il 24 settembre nell’ambito della prima Construction Conferencepromossa da ANCE Udine e da “Civiltà di Cantiere” e di cui Formedil è partner. La conferenza è dedicata al tema “Governare l’innovazione nel mercato che si trasforma” e prevede nel pomeriggio una specifica tavola rotonda dedicata a “Le nuove frontiere della formazione” ovvero al valore strategico che nel mercato edilizio in forte cambiamento sono chiamate a svolgere una vasta gamma di nuove competenze. “Più manager, nuovi tecnici, operai diversi” è il sottotitolo della tavola rotonda, ad indicare una riflessione a 360°, dove interverranno tra gli altri il presidente del Formedil Massimo Calzoni i e il segretario generale della Fillea CGIL, Alessandro Genovesi in rappresentanza delle organizzazioni sindacali dell’edilizia.

“Le Giornate di Udine – aggiunge Francesco Sannino, vicepresidente del Formedil e segretario nazionale dellaFeneal Uil – sono l’occasione per ribadire il ruolo fondamentale che il sistema bilaterale può svolgerenell’ambito della riforma del mercato del lavoro. L’introduzione del contratto di ricollocazione, e le risorsecomunitarie legate al sistema di politiche attive per il lavoro possono fare di Blen.it lo strumento per offrireazioni utili a lavoratori e imprese, coniugando formazione e politiche attive del lavoro. Il nostro sistemapotrebbe candidarsi a operare liberamente nel mercato dei servizi a favore del mondo del lavoro, in quantosoggetto abilitato e quindi riconosciuto come struttura di intermediazione di manodopera che svolge ancheformazione.”

Il 22 settembre, in occasione della prima giornata interverrà anche l‘assessore all’istruzione della Regione FVG,Loredana Panariti e sarà l’occasione per procedere alla firma della convenzione tra il Formedil e la Regione perl’utilizzo della banca dati BLEN.it, piattaforma di scambio tra domanda e offerta del mercato del lavoro edile.