VARSAVIA, SI E' CONCLUSA LA SERIE DEI SEMINARI DEL PROGETTO EUROPEO SUI CAE

Filca nazionale 16 Maggio 2011

Si è svolto a Varsavia, dal 10 al 12 maggio, il terzo seminario del progetto co-finanziato dalla Commissione Europea “What’s the news under Directive 2009/38/EC (VS/2010/0753). Questo  seminario, dedicato ai componenti dei Cae del settore cemento, ha visto la partecipazione di membri dei Comitati aziendali europei delle Multinazionali Italcementi, Buzzi Unicem, Lafarge, Heidelberg e Holcim. Nel corso del seminario è stata fatta un’analisi sui miglioramenti e criticità dal punto di vista giuridico e pratico della nuova Direttiva, con presentazioni da parte di alcuni esperti, Rolf Jaeger, giurista esperto in materia di comitati aziendali europei, e Marina Monaco, esperta SDA-CES. C’e stato anche l’intervento di Gérard Bauer, membro del Cae GDF-SUEZ che ha riportato un caso di buone pratiche del funzionamento (informazione e consultazione) del Cae, in particolar modo nel periodo di fusione tra le due aziende. Sono stati organizzati dei lavori di gruppo suddividendo i partecipanti secondo le multinazionali per le quali lavorano. Nel primo lavoro di gruppo si è fatta una comparazione tra la vecchia e la nuova direttiva evidenziando gli eventuali miglioramenti apportati o le parti non chiare e lacunose. Nel secondo lavoro di gruppo invece, sono stati analizzati tutti gli accordi CAE dei gruppi presenti con l’individuazione dei loro punti deboli e come possono essere migliorati anche alla luce delle novità introdotte dalla Direttiva 2009/38/EC.

Con questo seminario si conclude la serie dei 3 seminari previsti dal progetto:il primo si era svolto a Roma dal 16 al 18 febbraio, dedicato ai componenti dei Cae del settore dei materiali da costruzione (escluso cemento)  ed il secondo a Bruxelles dall’11 al 13 aprile rivolto a delegati dei Cae del settore edile.  Nei tre seminari, nella fase di valutazione è stata espressa ampia soddisfazione dai delegati sia per aver chiarito alcuni punti della direttiva che presentavano dubbi di interpretazione sia per aver conosciuto altri colleghi delle diverse multinazionali con cui confrontarsi e creare dei contatti anche in futuro.