TAV, DE LUCA: “OPPORTUNITA’ IMPORTANTE PER L’OCCUPAZIONE IN EDILIZIA”

Ufficio stampa Filca nazionale 30 luglio 2018

La conferenza stampa di questa mattina a Torino

“Rinunciare alla Tav vorrebbe dire condannare non solo il Piemonte ma tutta l’Italia ad un ruolo marginale in Europa. Il governo metta da parte calcoli elettorali e comportamenti irresponsabili e dica finalmente con chiarezza se ha a cuore lo sviluppo del nostro Paese o se vuole farci perdere l’appuntamento con il futuro”. Lo ha dichiarato Ottavio De Luca, reggente della Filca-Cisl Piemonte, a margine della conferenza stampa a sostegno della Tav, svoltasi questa mattina a Torino. “Con la Tav sono in ballo non solo investimenti importanti e scelte strategiche per il Paese, ma anche ricadute occupazionali di tutto rispetto per l’edilizia. Una volta a regime si calcola che tra lavoratori diretti e indotto si possano creare 8.000 posti di lavoro: una vera boccata d’ossigeno per il settore, che dall’inizio della crisi nella sola regione ha perso oltre 40 mila occupati. Tra l’altro i lavori sarebbero assegnati prevalentemente ad imprese locali, a testimonianza della grande attenzione dedicata al territorio”, ha concluso De Luca.