Cambia lingua: Italiano
SETTORE LEGNO/ARREDO, STATO DI AGITAZIONE CONTRO LA DECISIONE DI FEDERLEGNO

SETTORE LEGNO/ARREDO, STATO DI AGITAZIONE CONTRO LA DECISIONE DI FEDERLEGNO

La controparte datoriale ha improvvisamente interrotto la trattativa per il rinnovo del contratto. Il sindacato ha deciso di avviare una campagna di informazione capillare in tutti i luoghi di lavoro ed eventuali altre iniziative decise a livello locale

Di seguito l’ordine del giorno approvato dalle segreterie nazionali di Filca-Cisl, Feneal-Uil, Fillea-Cgil, dalla delegazione trattante e dalle Rsu del settore Legno/arredo
FeNEAL UIL, FILCA CISL, FILLEA CGIL, unitamente alle R.S.U. ed alla Delegazione Trattante, giudicano negativamente la decisione di Federlegno/Arredo di sospendere la trattativa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore legno – industria. Trattativa basata principalmente sulla produzione di testi scritti, anziché una discussione di merito rispetto alle reciproche esigenze ed al tentativo di trovare soluzioni comuni.
Federlegno/Arredo si e’ assunta una grave responsabilita; infatti, questa e’ una decisione che lascia molto perplessi poiché la trattativa iniziava finalmente ad entrare nel merito dei temi contrattuali da noi e loro proposti ( apprendistato, contratti a tempo determinato, orario di lavoro, conservazione del posto di lavoro in presenza di patologie gravi fino a guarigione clinica, previdenza integrativa, ecc.) e non si capiscono i motivi della sospensione, salvo che la controparte non ritenga che il rinnovo del c.c.n.l. si ottenga accettando i testi che loro propongono.
Tutto ciò per noi diventa impossibile, viste le ricadute che si avrebbero sui lavoratori  nelle aziende, pur avendo noi fatto delle aperture per trovare le opportune mediazioni.
Nel respingere questo atteggiamento, che consideriamo poco responsabile, vista anche la grave situazione in cui versano le imprese e le difficoltà occupazionali dei lavoratori, che consiglierebbe una unita’ di intenti per rendere competitivo il settore,
SI DECIDE:
lo stato di agitazione nel settore ed una campagna di informazione capillare in tutti i luoghi di lavoro ed eventuali altre iniziative decise a livello locale da effettuarsi entro il 19 aprile 2013, riconvocando una assemblea nazionale con la partecipazione di tutte le R.S.U. le cui modalità saranno successivamente comunicate. Le Segreterie Nazionali convocheranno una conferenza stampa per illustrare la situazione in essere, a Milano, entro il 12 aprile 2013.
FeNEAL UIL, FILCA CISL, FILLEA CGIL, auspicano un cambiamento delle posizioni fino ad oggi tenute da Federlegno/Arredo che possano riportare ad una ripresa della trattativa per una positiva conclusione del negoziato.