PUGLIA, DUE MILIARDI DI EURO DI OPERE PUBBLICHE BLOCCATE

Ufficio stampa Filca nazionale 3 Aprile 2013

“Nel settore edile ogni miliardo di euro investito produce circa 23.000 posti di lavoro, ovviamente con lavori e investimenti programmati, nel rispetto della regolarità e della legalità”. Questo è uno dei passaggi della relazione di apertura all’XI congresso della Filca Cisl di Puglia (che si terrà a Bari il prossimo venerdì 5 aprile presso l’Hotel Parco dei Principi, viale Europa [zona aeroportuale] a partire dalle 9:00) che il Segretario generale, Crescenzio Gallo, sottolineerà per lanciare l’allarme ‘apertura cantieri’ perché diversamente “andando avanti in questo modo l’edilizia, entro il 2013, sarà un comparto che non esisterà più, almeno quello ‘sano’ della regolarità e della legalità”.

Al congresso, al quale interverrà il Segretario generale della Cisl di Puglia, Giulio Colecchia, e il Segretario nazionale della Filca Cisl, Paolo Acciai, il dibattito si focalizzerà sul report delle ‘Opere pubbliche bloccate in Puglia’, realizzato dalla Filca regionale sfruttando tutti i canali d’informazione privilegiati che i sindacalisti del comparto edile hanno di ‘prima mano’, direttamente sui cantieri. Ai colleghi della stampa verrà distribuito il report e la documentazione (anche fotografica) sulle grandi opere e sui fondi del Cipe da sbloccare (in Puglia si parla di due miliardi).

IL PROGRAMMA DEL CONGRESSO