PATENTE A PUNTI IN EDILIZIA, PRESENTATO AVVISO COMUNE A MINISTERO DEL LAVORO

Filca nazionale 27 Ottobre 2011
PATENTE A PUNTI IN EDILIZIA, PRESENTATO AVVISO COMUNE A MINISTERO DEL LAVORO

“La presentazione dell’Avviso comune sulla ‘Patente a Punti Edile’ al Ministero del Lavoro è un passo importante per qualificare il sistema delle imprese che operano nel settore delle costruzioni, soprattutto sul tema della sicurezza”. Lo ha dichiarato Domenico Pesenti, segretario generale della Filca-Cisl, per il quale “riuscire a trovare un’intesa tra le parti sociali del settore su un argomento spinoso come la ‘Patente a Punti’ è un segnale della maturità che il sistema dell’edilizia ha raggiunto. Questo strumento rivitalizzerà la cultura della sicurezza, la qualità dell’impresa di costruzioni e di tutti coloro che operano nel cantiere. Ma l’aspetto più importante – sottolinea Pesenti – è l’essere riusciti a condividere l’idea che la Patente a Punti rappresenta lo strumento giusto per rendere il cantiere più sicuro, strutturato e regolare, privilegiando l’aspetto preventivo e non quello repressivo”.

“La Patente a Punti – conclude Pesenti – impegna e valorizza gli Enti Bilaterali, che sono i soggetti ideali per coltivare la cultura della sicurezza, della prevenzione e della tutela  nei cantieri di lavoro, e aiuta le imprese in questo importante compito”. La ‘Patente a Punti’ prevede l’attribuzione di un punteggio per le imprese edili, che viene decurtato in seguito a violazioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L’azzeramento del punteggio per ripetute violazioni determinerà il blocco dell’attività. L’Avviso comune, che recepisce il dettato dell’art.27 del Testo unico sulla sicurezza (d.lgs. 81/2008), adesso necessita di un Decreto Ministeriale di recepimento che lo renda operativo.

LEGGI IL TESTO DELL’AVVISO COMUNE