LETTERA DI FEDERICO A FELTRIN, NEO PRESIDENTE FEDERLEGNOARREDO

Ufficio stampa Filca nazionale 5 Novembre 2020
LETTERA DI FEDERICO A FELTRIN, NEO PRESIDENTE FEDERLEGNOARREDO

Piena disponibilità a contribuire alla crescita del settore del legno arredo, confermando la centralità delle persone impegnate nelle comunità aziendali. È la sintesi del messaggio inviato dal segretario nazionale della Filca-Cisl, Salvatore Federico, a Claudio Feltrin, eletto nei giorni scorsi alla guida di Federlegno Arredo.

“Da subito – ha scritto Federico – vogliamo ribadire la nostra piena disponibilità a contribuire alla crescita del settore attraverso azioni che lei stesso ha elencato nel suo programma e citato nelle interviste rilasciate a diverse testate giornalistiche: la formazione di un network di filiera, il rilancio della sostenibilità, il rafforzamento della cultura d’impresa, la formazione dei lavoratori, l’innovazione nell’organizzazione del lavoro. Questa condivisione – sottolinea il segretario della Filca – deve ovviamente prevedere anche la centralità delle persone che sono impegnate nelle comunità aziendale. Il suo programma è da noi non solo pienamente condiviso, ma è stato anche inserito nel contratto appena rinnovato”.

Nella lettera Federico si congratula con il neo presidente, augurandogli buon lavoro. Feltrin ha preso il posto di Orsini, nominato vicepresidente di Confindustria nel maggio scorso. Qualche giorno fa Orsini, intervistato dal Sole24Ore, ha dichiarato tra le altre cose che “le imprese devono investire in innovazione e sostenibilità. Siamo di fronte a un’occasione unica: da un lato la riscoperta della casa da parte dei consumatori. Dall’altro il tema della sostenibilità, che sarà l’elemento chiave per il rilancio e la competitività di tutta la filiera. Le imprese devono investire per innovare i processi, oltre che i prodotti. Noi, come federazione, daremo il nostro sostegno per accompagnare le imprese, soprattutto quelle più piccole, nel percorso per ottenere le certificazioni, che sono ormai diventate uno strumento necessario per essere competitivi, soprattutto all’estero”.