LATINA, ALLARME DEI SINDACATI: "IN EDILIZIA PERSI 2MILA POSTI IN 1 ANNO"

Filca nazionale 24 Ottobre 2011
LATINA, ALLARME DEI SINDACATI: "IN EDILIZIA PERSI 2MILA POSTI IN 1 ANNO"

Sul piede di guerra i sindacati di categoria Filca-Cisl, Feneal-Uil e Fillea-Cgil di Latina. Nei prossimi giorni gli operai edili potrebbero scioperare per la mancata applicazione del contratto integrativo nazionale che prevede l’aumento per ogni lavoratore di 400 euro l’anno, circa 35 euro al mese. “Siamo riusciti ad incontrare l’Ance solo una volta – accusa Cesare Pannozzi, segretario generale della Filca-Cisl di Latina –  e di tutto si è parlato tranne che di questi aumenti. I lavoratori stanno aspettando l’aumento dal primo luglio, ma la situazione è ferma e stiamo spiegando loro il da farsi”. La crisi nel settore si è fatta molto sentire: dallo scorso anno ad oggi i lavoratori sono diminuiti di quasi 2.000 unità e in percentuale sono il 13% in meno rispetto al 2008. “Vogliamo dare voce a queste persone che hanno perso il lavoro – prosegue Pannozzi – ed impegnarci per sbloccare i cantieri. Molti lavori sono bloccati perché vengono dati in concorso di imprese: in pratica i Comuni appaltano e pagano la loro parte ma poi il cantiere si blocca perché la Regione non paga”.