INAIL, INFORTUNI IN CALO NEL 2010 NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

Vanni Petrelli 4 Marzo 2011

L’Inail ha diffuso oggi i dati relativi agli infortuni sul lavoro nel 2010. Nel settore delle costruzioni si registra un calo degli infortuni pari al 7,3% e degli incidenti mortali del 10,5% (da 229 a 205 vittime nei cantieri). Secondo Domenico Pesenti, segretario generale della Filca-Cisl, “il calo degli infortuni nel settore delle costruzioni è positivo, ma certamente non considera l’aumento dei lavoratori autonomi rispetto a quelli dipendenti.

Un fenomeno molto diffuso negli ultimi tempi in edilizia. Inoltre la riduzione del numero degli infortuni avviene in un momento in cui si registra un forte calo dell’occupazione dipendente e non tiene conto dei tanti lavoratori in Cassa integrazione, che risultano occupati ma di fatto non lavorano e non sono esposti a rischio infortunio. Ecco perché i dati andrebbero calcolati non in assoluto ma attraverso degli indici di frequenza. Laddove il calo c’è davvero stato – conclude – è solo grazie alla presenza del sindacato e all’impegno congiunto tra sindacati e imprenditori sui temi della formazione, della sicurezza e della legalità”.