RINNOVO CONTRATTO LEGNO ARREDO, SU ADAPT INTERVISTA A SALVATORE FEDERICO

Ufficio stampa Filca nazionale 9 Novembre 2020
RINNOVO CONTRATTO LEGNO ARREDO, SU ADAPT INTERVISTA A SALVATORE FEDERICO

Sul sito di Adapt è online l’intervista al segretario nazionale Salvatore Federico, curata da Francesco Nespoli. Il tema è il rinnovo del contratto legno arredo.

Partiamo da alcuni dati di contesto. In questo momento di difficoltà e di incertezza, quali sono le professionalità interessate dal contratto legno-arredo che soffrono di più l’incertezza del momento?
Le persone con maggiori difficoltà sono i livelli più bassi, i lavoratori sottoposti a flessibilità, le donne. Queste ultime, con la crisi generata dal Covid, si trovano in una notevole ulteriore difficoltà: una flessibilità non condivisa, ma subìta, porta alla precarietà.

Il rinnovo del contratto del settore legno-arredo ha sorpreso molti degli osservatori, il tavolo ad agosto era saltato. Federlegno dice che la piattaforma sindacale era molto estesa. I sindacati avevano dichiarato lo stato di agitazione. Quali erano le vostre richieste?
Dopo lo sciopero del 21 febbraio, ad agosto c’è stato il secondo stop, dovuto alla richiesta di Federlegno di trasformare il bisogno di flessibilità delle aziende in una precarietà subìta dai lavoratori. Come Filca abbiamo lavorato alla stesura della piattaforma con Fillea e  Feneal, poi approvata dalle consulte unitarie, evidenziando tutte le problematiche da portare all’attenzione delle assemblee e dei coordinamenti, per cogliere il grado di interesse dei lavoratori. L’obiettivo era e rimane costruire la consapevolezza delle condizioni di lavoro in cui la comunità aziendale vive. Come Filca abbiamo voluto cambiare il metodo di gestione del rinnovo, abbiamo respinto la logica di proporre un risultato per poi portarne a casa una parte, invece abbiamo voluto fare una lettura complessiva dei problemi dei lavoratori del settore per poi articolare delle proposte suddivise in tre temi: centrali, strategici, prioritari…

LEGGI L’INTERVISTA SUL SITO DI ADAPT

INTERVISTA COMPLETA