RICOSTRUZIONE POST-SISMA LAZIO, FIRMATO PROTOCOLLO PER LA LEGALITA’ E LA SICUREZZA NEI CANTIERI

Filca nazionale 3 Luglio 2019

“La costituzione del gruppo di lavoro di monitoraggio del Durc congruità nella ricostruzione post-terremoto nel Lazio è un risultato importante per affermare la legalità e la sicurezza dei lavoratori nei cantieri interessati, e dimostra l’importanza del gioco di squadra tra tutti i soggetti coinvolti”. Lo ha dichiarato il segretario generale della Filca-Cisl Lazio, Fabio Turco, commentando il via libera al protocollo, firmato questa mattina dai rappresentanti di Regione, Inail, Inps, Ispettorato del Lavoro, Asl, sindacati, da numerose parti datoriali e dai sindaci dei 15 comuni interessati, tra i quali Rieti. Per la Cisl, oltre a Turco, il protocollo è stato firmato dai segretari generali della Filca Lazio Nord, Francesco Agostini, e della Cisl Lazio, Enrico Coppotelli.

“La firma odierna – spiega Turco – non è un punto di arrivo ma l’avvio di un nuovo percorso, che a distanza di tre anni da quel terribile terremoto vuole ridare speranza a quel territorio, grazie ad un’opera di ricostruzione caratterizzata dalla affermazione della legalità, dalla assoluta sicurezza dei lavoratori, dal coinvolgimento delle imprese sane. Tra i punti più significativi del protocollo – prosegue Turco – ricordo il rispetto del contratto nazionale di lavoro dell’edilizia, che dovrà essere applicato dall’intera filiera per contrastare il fenomeno del dumping. Grande impegno sul fronte della sicurezza, che verrà garantita dall’impresa aggiudicatrice ai subappalti. La tutela dei lavoratori viene inoltre rafforzata con l’inserimento della clausola sociale, per cui nessun lavoratore o lavoratrice dovrà rimanere fuori nella successione degli appalti”.

“Insomma, una giornata importante che ha confermato la validità dell’azione sinergica tra i soggetti interessati. Adesso ognuno per il proprio ruolo dovrà continuare ad assicurare il massimo impegno dando gambe al protocollo, per una attuazione rapida e completa del testo”, ha concluso Turco.