PRODUTTIVITA’, L’INTESA TRA SINDACATI E IMPRESE SARA’ SPACCHETTATA IN DUE PARTI

Ufficio stampa Filca nazionale 6 Novembre 2012
PRODUTTIVITA’, L’INTESA TRA SINDACATI E IMPRESE SARA’ SPACCHETTATA IN DUE PARTI

L’intesa tra sindacati e imprese sulla produttività sarà spacchettata in due parti, una con Confindustria e un’altra con le piccole imprese dell’artigianato, del commercio e del mondo cooperativo.  Quindi, due accordi distinti, ma con la “stessa radice” e un “identico orientamento”. L’intesa tra sindacati e imprese sulla produttività sarà spacchettata in due parti, una con Confindustria e un’altra con le piccole imprese dell’artigianato, del commercio e del mondo cooperativo.

Lo ha detto il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, nel corso di una conferenza stampa di presentazione del 1° Rapporto Cisl sulla Contrattazione di secondo livello, pur sottolineando che tra le grandi e le piccole imprese ci sono “strumenti contrattuali di diversa natura”. In ogni caso la Cisl “farà di tutto affinchè l’accordo si faccia – ha proseguito Bonanni – non abbiamo alcuna intenzione di perdere quei soldi”, le risorse promesse dal Governo pari a circa 1,6 miliardi di euro per la detassazione del salario di produttività. Il numero uno della Cisl ha spiegato che “si sta discutendo ancora con le altre associazioni”, ma che “si sta raggiungendo un equilibrio. Per noi e’ davvero importante” ha poi concluso ”dare il segnale che le parti sociali sono in grado di dire la loro e sono all’altezza della sfida che il governo ha posto”.

(dal sito www.conquistedellavoro.it)