PIAROTTOLEGNO, ALLARME DELLA FILCA VENEZIA: “90 FAMIGLIE A RISCHIO”

Ufficio stampa Filca nazionale 3 Luglio 2020
PIAROTTOLEGNO, ALLARME DELLA FILCA VENEZIA: “90 FAMIGLIE A RISCHIO”

“La Piarottolegno di Santa Maria di Sala deve continuare a produrre in Italia e non come invece ha deciso e sta facendo, dirottando gli ordini e la produzione in Polonia, visto che hanno intensificato i ritmi di lavoro. Ci sono 90 dipendenti che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro con conseguenze sociali dannose per gli stessi, le loro famiglie e per il nostro territorio”. Lo dichiara Andrea Grazioso, segretario generale della Filca di Venezia, a margine della manifestazione che si è svolta davanti al municipio. “Vogliamo dare dignità alle persone che per anni hanno creduto in questa azienda, soprattutto nei momenti difficili, con grandi sacrifici, disponibilità e impegno. Va fatto ogni sforzo possibile da parte di tutti: azienda, istituzioni, sindacati, affinché si trovino le soluzioni per mantenere la produzione e l’occupazione nel sito produttivo di Santa Maria di Sala. Apprezziamo la disponibilità del Sindaco Fragomeni per l’impegno dichiarato oggi durante la manifestazione, di proporre ad eventuali nuovi acquirenti l’esenzione per i prossimi anni dei tributi purché sia mantenuta la produzione e l’occupazione. Noi continueremo la nostra azione di contrasto e diniego alla chiusura del sito produttivo di Santa Maria di Sala”, ha concluso Grazioso, che sta seguendo questa delicata vicenda