PESENTI: ANCE AVVII SUBITO CON I SINDACATI UN DISCORSO SERIO CONTRO IL SUBAPPALTO A CATENA

Ufficio stampa Filca nazionale 20 Dicembre 2012

“Le pesanti difficoltà nelle quali versa il settore dell’edilizia, che dall’inizio della crisi ha perso oltre mezzo milione di posti di lavoro, impone scelte drastiche ed efficaci, come ripetiamo da tempo. Innanzi tutto, se si vuol salvare il settore delle costruzioni, bisogna selezionare le aziende serie con il potenziamento della dimensione delle imprese e con una rete di imprese stabili per le opere di specializzazione. Un provvedimento che permetterebbe, tra le altre cose, la tutela delle imprese virtuose, contribuendo a non alterare il mercato”.

Lo ha dichiarato Domenico Pesenti, segretario generale della Filca-Cisl. “Inoltre l’inserimento della norma sulla responsabilità solidale fiscale con l’appaltatore, prevista dal Ddl stabilità ed avversata dall’Ance, dovrebbe indurre la nostra controparte ad avviare con i sindacati un discorso serio contro il subappalto a catena, una delle piaghe del settore perché comporta dei risparmi inaccettabili da parte delle imprese sulla sicurezza, sulla legalità e sulle condizioni di lavoro degli edili”, ha concluso Pesenti.