Manovra, Cisl e Filca: “Superbonus 110% diventi strutturale”

Ufficio stampa Filca nazionale 2 Dicembre 2020

“Anche la Cisl e la Filca Cisl auspicano che il Governo approvi le proposte che stanno arrivando da più parti circa l’estensione del Superbonus 110%”. È quanto dichiarano in una nota congiunta il Segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello, e il Segretario generale della Filca Cisl, Franco Turri. “Sarebbe utile ed importante poter rendere questo strumento strutturale nel tempo. Così facendo, infatti – sottolineano Cuccello e Turri – non solo contribuiremmo ad accelerare il tema del risparmio energetico, ma riusciremmo anche a diffondere la cultura della ristrutturazione e della messa in sicurezza delle abitazioni, con un incremento occupazionale di circa 100.000 addetti l’anno, compreso l’indotto. Inoltre questo provvedimento consentirebbe un’ulteriore spinta al ricorso di profili professionali più qualificati, oltre ad essere utile per la ripresa del settore dell’edilizia che da sempre è fondamentale nell’economia del Paese”. “Il Superbonus, inoltre, rappresenta una spesa solo apparente per lo Stato, che può contare su maggiori entrate grazie al giro d’affari di diverse decine di miliardi di euro generato da questi interventi, senza considerare il risparmio delle famiglie. Oltre a renderlo strutturale, bisognerebbe intervenire sul Superbonus rafforzando la filiera della tracciabilità, ad esempio includendo anche i subappaltatori, e semplificando l’iter burocratico. Un intervento strutturale – concludono Cuccello e Turri – darebbe certezze e fiducia alle famiglie di poter investire nella protezione della propria abitazione”.