LOMBARDIA, ATTIVO UNITARIO DEI DELEGATI DEL LEGNO

Ufficio stampa Filca nazionale 21 Febbraio 2019
LOMBARDIA, ATTIVO UNITARIO DEI DELEGATI DEL LEGNO

La Scuola Edile di Milano ha ospitato l’attivo unitario dei delegati del settore legno, al quale hanno partecipato circa 150 tra delegati Rsu delle fabbriche lombarde e gli operatori sindacali che seguono le aziende del settore. La relazione è stata sviluppata da Armando Busnelli della Filca Lombardia a nome di Feneal, Filca e Fillea. Busnelli ha ha spiegato tutte le difficoltà che attraversa la situazione politica, economica e sociale del nostro Paese, oltre alla difficile congiuntura economica che attraversa il settore e tutta la filiera bosco legno. Ha poi sottolineato che oltre agli argomenti tradizionali esplicitati nelle piattaforme tradizionali, ovvero le richieste economiche pure, la sicurezza e la gestione degli orari, ci sono altri argomenti inseriti con la stessa importanza, come il tema del benessere con tutte le diramazioni, il welfare, che per molti rappresenta ancora un elemento dall’aspetto un po'”oscuro”, “Impresa 4.0”, con tutte le implicazioni nell’organizzazione del lavoro, la formazione permanente e la partecipazione, la parità uomo donna. Argomenti che avranno la stessa rilevanza durante la presentazione della piattaforma per il rinnovo del contratto e anche durante la trattativa, visto che stanno a cuore non solo ai sindacati ma anche a Federlegno. Sono seguiti ben 17 interventi di delegati Rsu di fabbriche significative, quali Cassina e B&B Italia, oltre ad interventi di operatori e segretari di Filca, Fillea, Feneal. Con le conclusioni di Fabrizio Pascucci, fatte per conto delle segreterie nazionali delle tre sigle, il segretario nazionale della Feneal ha indicato le motivazioni dello sciopero del settore costruzioni indetto per venerdì 15 marzo.