LEGNO E LAPIDEI ARTIGIANATO, STOP A CONTRATTI DI APPRENDISTATO

Filca nazionale 30 Aprile 2013

Festa dei lavoratori con beffa per gli aspiranti apprendisti artigiani dei settori legno e lapidei. Dal 1° maggio, infatti, nei due settori non sarà più possibile fare ricorso al contratto di apprendistato. “Si tratta di una decisione grave ma inevitabile – afferma Paolo Acciai, segretario nazionale della Filca-Cisl – conseguenza della mancata volontà, da parte di Cna e Confartigianato, di trovare una condivisione su alcuni punti riguardanti la parte normativa del contratto nazionale, scaduto il 31 dicembre scorso. L’assenza di un accordo ha inevitabilmente provocato la mancata firma dell’ulteriore proroga sulle assunzioni di apprendisti, che sarebbe entrata in vigore a partire da domani, in attesa di definire una nuova regolamentazione. Purtroppo – prosegue Acciai – la controparte continua a voler generalizzare il problema senza entrare nella specificità di soluzioni per il settore, che conta circa 80mila addetti e fa largamente ricorso al contratto di apprendistato. Le associazioni imprenditoriali si assumono una responsabilità pesantissima verso i propri associati. L’unica speranza è che la ragionevolezza prevalga sulla tenute di posizioni politiche che non aiutano a trovare soluzioni concrete per il settore”, conclude il segretario nazionale della Filca.