LEGALITA’, L’IMPEGNO DELLA CHIESA E DEL SINDACATO

Filca nazionale 30 Luglio 2013
Scelfo, Bonanni, Garau e Pesenti

Scelfo, Bonanni, Garau e Pesenti

“La Chiesa non è il prete pedofilo, non è il vescovo che ruba, non è il mafioso che fa la comunione e non è lo Ior. La chiesa siamo noi!”. Padre Antonio Garau è visibilmente emozionato mentre proclama l’omelia nella chiesa di santa Cristina, nel quartiere Borgo Nuovo di Palermo. Insieme ai suoi fedeli della parrocchia di San Paolo Apostolo ha fatto letteralmente irruzione nella chiesa di Santa Cristina, nel cui cortile pochi giorni fa ignoti hanno dato alle fiamme le auto di due preti, una chiara intimidazione mafiosa a pochi giorni dalla beatificazione di don Giuseppe Puglisi. “Noi – ha detto Garau – siamo una chiesa di frontiera, che grazie anche alla sinergia con altri attori sociali, come il sindacato e la Filca-Cisl in particolare, perché impegnata in un settore a rischio come l’edilizia, cerchiamo di impegnarci per un futuro migliore, all’insegna della solidarietà, della legalità, del lavoro”.

“Desidero esprimere la più sincera e sentita solidarietà ai due preti oggetto del gravissimo attentato – ha detto Salvatore Scelfo, segretario nazionale della Filca e responsabile del Dipartimento Legalità della categoria – colpiti perché, evidentemente, elemento di disturbo della criminalità organizzata, impegnata in loschi affari. Non si sentano soli perché il sindacato è al loro fianco in questa lotta difficile”.

“Con padre Garau – dichiara Domenico Pesenti segretario generale della Filca – ci accomuna la grande passione civica e l’impegno sul fronte della legalità e della giustizia sociale. La villetta di Cermenate (Como) e i locali dell’Arca di Noè di Ciaculli (Palermo), confiscati alla criminalità ed affidati alla sua associazione, ‘Jus Vitae’, ed alla Filca, sono diventati il simbolo della lotta alla criminalità. Sono la dimostrazione che si possono fare grandi cose sia sul fronte repressivo, con i controlli nei cantieri operati quotidianamente dai nostri uomini, che su quello formativo, con vere e proprie lezioni di legalità a giovani di tutta Italia”.