CORONAVIRUS, PROPOSTA FILCA: DUE ORE DI ASSEMBLEA NELLE AZIENDE PER INFORMARE I LAVORATORI

Ufficio stampa Filca nazionale 21 Aprile 2020

“La comunicazione nelle aziende sarà fondamentale per portare a zero il rischio di contagi tra i lavoratori. Per questo proponiamo che due delle ore previste annualmente per le assemblee sindacali nelle aziende dei nostri settori siano dedicate da subito, alla ripartenza, alle informazioni alle lavoratrici e ai lavoratori. Il Comitato aziendale previsto dal decreto del 14 marzo avrà il compito di individuare l’esperto per questo momento formativo, che sia un medico o un rappresentante della Croce Rossa o della Protezione Civile, e di indicare le modalità per organizzare l’assemblea in assoluta sicurezza per i partecipanti. Ci sembra il giusto contributo da parte del sindacato per questa battaglia comune”. Lo ha dichiarato Salvatore Federico, segretario nazionale Filca-Cisl. “I nostri settori – spiega – comprendono il marmo, il legno, i laterizi e i lapidei, settore, quest’ultimo, nel quale sono già previste due ore di assemblea in più dedicate al benessere organizzativo. Parliamo quindi di milioni di lavoratori che a breve potranno rientrare nelle aziende, ma solo a patto che siano rispettate tutte le disposizioni previste dalla normativa. Siamo consapevoli, però, che il rispetto delle disposizioni parta dalla conoscenza delle stesse. Ecco perché l’intervento di un medico o di un esperto, in momenti di aggregazione stabiliti dal Comitato previsto dal decreto del 14 marzo, e quindi che si svolgano nella massima sicurezza, potranno essere un momento formativo e informativo indispensabile per i lavoratori. Conoscere il nemico, mettere in pratica tutte le misure e i comportamenti utili ad evitare il contagio è il primo antidoto al Coronavirus. Siamo certi che con gli imprenditori si possa stipulare un patto da condividere nelle aziende nell’interesse della salute della persona, che era e resta al primo posto”, conclude Federico.