BENI CONFISCATI A MAFIA, SCELFO: “POSITIVO L’ANNUNCIO DELLA RIFORMA DELLA NORMATIVA”

Filca nazionale 2 Settembre 2015
BENI CONFISCATI A MAFIA, SCELFO: “POSITIVO L’ANNUNCIO DELLA RIFORMA DELLA NORMATIVA”

“Il disco verde alla riforma della normativa in materia di beni e aziende confiscate alle mafie, annunciato dall’on. Donatella Ferranti per i prossimi mesi, è davvero un’ottima notizia, attesa da tempo”. Così Salvatore Scelfo, segretario della Filca-Cisl nazionale e responsabile del Dipartimento Legalità e Ambiente, commenta le dichiarazioni della Presidente della Commissione Giustizia della Camera. “Si tratta di un annuncio positivo e che ci soddisfa pienamente, perché da anni come sindacato, insieme ad associazioni come Libera e Avviso Pubblico, facciamo pressing sulle istituzioni perché la legge in questione, che si occupa di sequestro, confisca, destinazione e gestione dei beni e delle aziende confiscate, venga opportunamente modificata, così come il funzionamento dell’Agenzia nazionale. In questi anni qualcosa non ha funzionato – spiega Scelfo – perché gli Enti locali, che nella maggior parte dei casi sono stati chiamati a gestire i beni confiscati alla criminalità organizzata, hanno riscontrato grosse difficoltà, soprattutto economiche. La notizia della imminente riforma della normativa avrà l’effetto di migliorare la gestione dei beni, creando così le condizioni per contrastare ulteriormente le mafie, creando al contempo sviluppo e lavoro”.