MACERATA, SOTTOSCRITTO ACCORDO PER LA LA LEGALITA’ NEI CANTIERI DELLA RICOSTRUZIONE POST-TERREMOTO

Ufficio stampa Filca nazionale 18 Dicembre 2019
MACERATA, SOTTOSCRITTO ACCORDO PER LA LA LEGALITA’ NEI CANTIERI DELLA RICOSTRUZIONE POST-TERREMOTO

Presso la Prefettura di Macerata è stato sottoscritto un accordo di  collaborazione di importanza storica per il settore delle costruzioni, che interessa i cantieri della ricostruzione post-terremoto. “Integrare lo strumento della congruità con il rilevamento delle presenze in cantiere dei lavoratori – spiega Jacopo lasca, responsabile territoriale della Filca-Cisl di Macerata – permetterà di unire l’analisi quantitativa del costo dell’opera ad una qualitativa in termini di rispetto dell’applicazione del contratto nazionale. L’estensione del badge di cantiere, che comunicherà in tempo reale i dati presso le Casse Edili, consentirà di avere una fotografia sempre aggiornata della manodopera presente in cantiere. L’obbligo del badge per tutti i lavoratori delle aziende in appalto ed in subappalto compresi i lavoratori in distacco, con l’indicazione del contratto nazionale di lavoro applicato, è un passo importante verso la direzione del contrasto al dumping contrattuale e della lotta al lavoro irregolare. Il ruolo del Prefetto Dott.sa Iolanda Rolli è stato fondamentale per la  tenacia e la  convinzione con cui ha istituito e portato avanti il Tavolo presso la Prefettura. Quando le Istituzioni dimostrano questa  profonda capacità di ascolto delle parti sociali, riuscendo a mettere al centro dell’azione il lavoro di qualità e i diritti dei lavoratori come leva di coesione sociale, seminano speranza per la rinascita del territorio.”, ha concluso Lasca. Soddisfazione anche in Filca nazionale: “Si tratta di un accordo davvero significativo – spiega il segretario Stefano Macale – che rappresenta una integrazione all’intesa già siglata sull’area del cratere, e che ha il merito di garantire in modo ancora maggiore la sicurezza e la legalità in questi cantieri”.