TURRI: “EDILIZIA DI QUALITA’ PER METTERE IN SICUREZZA IL TERRITORIO”

Vanni Petrelli 6 giugno 2017

“Dobbiamo puntare ad un’edilizia di qualità, che metta in sicurezza il territorio dal rischio idrogeologico e da altre calamità naturali”. Lo ha detto il segretario generale della Filca-Cisl, FrancoTurri, aprendo il XVI Congresso della categoria, in svolgimento a Perugia (scarica la relazione).

“Bisogna correggere gli errori del passato – ha detto – e impegnarci nello sperimentare l’utilizzo di nuovo materiali da costruzione a basso impatto ambientale, con edifici autosufficienti dal punto di vista energetico. Le brutture architettoniche create nelle periferie – ha aggiunto – hanno generato marginalità sociale, e invece il settore delle costruzioni può offrire un contributo importante per una vita migliore per tutti”. Turri ha ribadito che “per sostenere l’industria 4.0 è necessario dotare il Paese di infrastrutture, a partire dal Mezzogiorno, anche perché le opere pubbliche possono far ripartire lo sviluppo dell’intero Paese”.

Ai lavori, che si chiuderanno giovedì 8, partecipano 600 tra delegati ed ospiti. Domani è prevista una tavola rotonda sul tema della ricostruzione post-terremoto, con la partecipazione, tra gli altri, della segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.