“RI-GENERAZIONI”: AD ERCOLANO TRE GIORNI DI FORMAZIONE E CONFRONTO PER GLI OPERATORI DELLA FILCA CAMPANIA

Filca nazionale 26 Settembre 2019

Responsabilità, collaborazione, democrazia, organizzazione: sono i temi principali attorno ai quali si è sviluppato il laboratorio formativo della Filca Cisl Campania, organizzato dalla Filca nazionale e dalla scuola di Formazione Pino Virgilio. L’iniziativa formativa, dal titolo “Ri-generazioni: dalle radici comuni alle responsabilità verso il futuro” si è tenuta ad Ercolano (Napoli) ed aveva l’obiettivo di sostenere e accompagnare il percorso di “rigenerazione organizzativa” della Filca campana, a partire dall’ascolto e dal coinvolgimento di tutti gli operatori.

Ai lavori delle tre giornate hanno partecipato i segretari generali Annamaria Furlan (Cisl), Franco Turri (Filca), Doriana Buonavita (Cisl Campania), il segretario nazionale Filca Ottavio De Luca, reggente della Filca Campania e Domenico Pesenti, segretario generale Filca dal 2003 al 2016, a dimostrazione della grande attenzione della Cisl a tutti i livelli. “Dopo l’improvvisa e tragica scomparsa del segretario generale Giovanni D’Ambrosio – dichiarano Turri e De Luca – c’era la necessità di dare nuovo entusiasmo agli operatori della Filca regionale, un gruppo di persone dedite al lavoro con professionalità e passione in un territorio molto difficile. Questa tre giorni di formazione è servita a tutti: a loro, per l’iniezione di fiducia che siamo riusciti a dare, e a noi, perché il confronto fa sempre bene, e ci ha dato conferma della qualità e della professionalità dei nostri operatori, dimostrata nei lavori di gruppo e nei tantissimi interventi”.

I lavori sono stati chiusi dalla segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan: “Oggi fare sindacato nelle periferie ha un valore immenso. Dobbiamo aprire le porte delle nostre sedi, nei luoghi di lavoro e nelle comunità in cui viviamo. Le periferie non sono solo un luogo fisico, ma anche esistenziale, morale, della persona. La solitudine della persona caratterizza fortemente il nostro tempo. Perdere il lavoro significa perdere la casa, la possibilità di far studiar i nostri figli, anche mettere in crisi la famiglia. Il sindacato, la Cisl, ha questo compito straordinario: poter essere utile a chi soffre di questa solitudine. E voi – ha concluso rivolgendosi agli operatori della Filca Campania – avete un compito importantissimo, anche perché fate parte di un sindacato ‘di frontiera’ come la Filca”.

GALLERIA FOTOGRAFICA