“RI-COLLEGHIAMOCI”! SABATO INIZIATIVA DEI SINDACATI PER LA SIRACUSA-GELA

Filca nazionale 10 Marzo 2014

Ri-colleghiamoci! È lo slogan della manifestazione indetta dalle tre organizzazioni sindacali del settore delle costruzioni, Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, per sabato 15 marzo 2014, alle 9,30, in contrada Spinasanta, a Gela, davanti al tratto finale dell’Autostrada Siracusa-Gela. Si tratta di una mobilitazione che avrà come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica ed in particolare le istituzioni e la politica a tutti i livelli su una delle più grandi infrastrutture incompiute d’Italia, progettata negli anni ’70, i cui lavori sono rimasti nel dimenticatoio a causa delle lungaggini burocratiche che si sono avvicendate nel corso degli anni. Ri-colleghiamoci! Vuole essere una manifestazione per rimarcare che occorre  ripartire dall’edilizia per rimettere in moto l’intera economia locale, provinciale e regionale. Ri-colleghiamoci! proprio per ri-progettare il passato per completare quella che sarebbe dovuta essere un’importante arteria di collegamento stradale della Sicilia Sud-Orientale. Sabato 15 marzo i lavoratori del settore edile  scenderanno di nuovo in piazza per rivendicare un piano straordinario di opere pubbliche come la Siracusa – Gela per colmare il ritardo nelle infrastrutture. Il lavoro è la richiesta prioritaria, perché da esso dipende la sopravvivenza di aziende e famiglie del territorio. Occorre un rilancio dell’economia, creare occupazione e migliorare le prospettive future. La mobilitazione è la prima di una lunga serie di iniziative che verranno messe in campo da Feneal, Filca e Fillea, per manifestare il dramma occupazionale senza precedenti nell’edilizia e per chiedere lo sblocco dei fondi per le grandi infrastrutture rimaste incompiute.