PESENTI: BENE SQUINZI (CONFINDUSTRIA) SU NECESSITA’ INVESTIMENTI IN EDILIZIA

Filca nazionale 7 Maggio 2012

“Le dichiarazioni rilasciate quest’oggi da Giorgio Squinzi sono pienamente condivisibili. Lo ripetiamo da sempre: l’edilizia è il settore più indicato per la ripresa economica della nazione: è un settore anticiclico, ha un grande indotto, rappresenta una fetta importante del Pil, circa l’11% ed è il motore della green economy. Il piano di ristrutturazioni, infatti, non solo assicura un notevole risparmio energetico ma permette la tutela del territorio”. Lo ha detto Domenico Pesenti, segretario generale della Filca-Cisl, commentando le affermazioni del presidente designato di Confindustria sulla necessità di investire sulle infrastrutture. “Bisogna intervenire con urgenza sulle infrastrutture, anche per permettere di recuperare il gap del sud Italia rispetto al nord e della nostra nazione rispetto al resto dell’Europa. Inoltre riteniamo condivisibile anche la proposta rilanciata da Squinzi di vendere parte del patrimonio dello Stato, che è un altro punto sul quale insistiamo con forza. Ci auguriamo davvero – conclude Pesenti – che il governo dia seguito alle proposte emerse nel corso delle varie edizioni degli Stati Generali delle Costruzioni, costituiti e animati da numerose sigle sindacali e imprenditoriali”.