INPS: importi fri trattamenti di integrazione salariale, mobilità, disoccupazione e attività socialmente utili per l’anno 2007

Ufficio stampa Filca nazionale 6 Febbraio 2007

Roma

Con la circolare n. 30 del 30 gennaio 2007, l’INPS ha comunicato gli importi massimi da corrispondere ai titolari di trattamenti di integrazione salariale, di mobilità e di disoccupazione e aumento dell’assegno per le attività socialmente utili per l’anno 2007

Settore edile
1) 1.012,87 €. (importo netto 953,72):
2) 1.217,38 €. (importo netto 1.146,29).

L’importo della retribuzione mensile che costituisce la soglia per l’applicazione dei massimali è fissato, dal 1° gennaio 2007, in €. 1.826,07.

Indennità di mobilità
Gli importi massimi mensili, da applicare alla misura iniziale dell’indennità di mobilità spettante per i primi dodici mesi, da liquidare in relazione ai licenziamenti successivi al 31 dicembre 2004, sono, rispettivamente al lordo e al netto della riduzione istituita dall’articolo 26 della legge n.41/1986, i seguenti:
1) 844,06 €. (importo netto 794,77). 1.014,48 €. (netto 955,23). Anche per l’indennità di mobilità l’importo della retribuzione mensile per l’applicazione del massimale più elevato, di cui al punto 2, scatta in €. 1.826,07.

Disoccupazione per l’edilizia
L’importo corrisposto ai lavoratori che hanno diritto al trattamento speciale di disoccupazione per l’edilizia (legge 427/95, non aumenta ma resta invece fissato anche per il 2007 in 579,49 euro, al netto della riduzione del 5,84%, è pari a euro 545,65.

Indennità di disoccupazione
Gli importi massimi mensili dell’indennità ordinaria di disoccupazione non agricola con requisiti normali, per la quale non si verifica la riduzione prevista dall’articolo 26 della legge 41/1986, sono pari a euro 844,06 e a 1.014,48 euro. Per l’indennità ordinaria di disoccupazione non agricola con requisiti ridotti e quella agricola con requisiti normali e ridotti, da liquidare con riferimento all’attività svolta nel 2006, scattano gli importi stabiliti per tale anno (2006) e indicati nella circolare Inps 21 del 13 febbraio 2006 (euro 830,77 ed euro 998,50).