INCIDENTE TERZO VALICO, FILCA LIGURIA: “SI RISPETTINO LE 8 ORE DI LAVORO, MASSIMO IMPEGNO PER GARANTIRE LA SICUREZZA

Ufficio stampa Filca nazionale 28 Marzo 2021

“Il nuovo incidente nei cantieri del Terzo Valico impone un intervento serio e drastico: bisogna garantire la sicurezza di tutti i lavoratori coinvolti, è inaccettabile che continuino a verificarsi infortuni. Per questo chiediamo un incontro urgente al general contractor del Cociv e al Commissario Straordinario”. Lo dichiara Andrea Tafaria, segretario generale della Filca-Cisl Liguria. “Ieri l’incidente in provincia di Alessandria, in cui un lavoratore ha perso una gamba. Questa mattina un altro gravissimo incidente in una galleria in cui si lavora per il nodo ferroviario di Genova. Non intendiamo tollerare altri incidenti, bisogna fermare questa striscia di sangue. Bisogna innanzitutto rafforzare il ruolo degli Rls di Tratta, con controlli ancora più serrati in tutti i cantieri dell’opera. Inoltre le aziende interessate devono applicare il contratto nazionale, quelli territoriali e i contratti aziendali, senza alcuna eccezione. Infine non è tollerabile che si superino le 8 ore di lavoro. Gli operai non possono essere sottoposti a stress mentali e fisici, ne va della loro sicurezza e della qualità del lavoro. Esiste un accordo firmato dai sindacati nazionali al Mit per tutte le opere pubbliche che prevede cose ben precise, deve essere rispettato alla lettera. Invitiamo quindi tutti al massimo impegno per garantire la dignità e la qualità del lavoro”, ha concluso Tafaria.