GRONDA DI GENOVA, MACALE A RADIO24: “CONGELAMENTO DELL’OPERA FATTO GRAVE, RIPERCUSSIONI SU OCCUPAZIONE ED ECONOMIA NAZIONALE”

Filca nazionale 22 Luglio 2019

“Non si capiscono davvero i motivi per cui un’opera importante come la Gronda sia congelata, insieme ad altre infrastrutture molto importanti. Si tratta di opere contrattualizzabili anche domani, e nel caso della Gronda parliamo di un cantiere che porterebbe nell’area interessata 10 mila posti di lavoro, e una volta ultimata avrebbe come effetto il decongestionamento di Genova, una città che ha un traffico intensissimo anche a causa della sua posizione, stretta tra montagna e mare”. 
Lo ha dichiarato il segretario nazionale Stefano Macale venerdì 19 luglio, intervenendo in diretta su Radio24 nel corso della trasmissione “Effetto giorno”, condotta da Simone Spetia. 
“Questo ritardo , oltre ad aggravare la crisi dell’edilizia e ad impedire a decine di migliaia di edili di lavorare, sta avendo ripercussioni pesantissime anche dal punto di vista economico: al porto di Genova, mal collegato, si preferiscono quelli di Rotterdam, Amburgo, Amsterdam. Un danno gravissimo per Genova e per l’intero Paese”.   

ASCOLTA L’INTERVENTO DI STEFANO MACALE: