LEGNO, DA CONSULTA E COORDINAMENTO DONNE NUOVO IMPULSO AL RUOLO DELLE RSU ED ALLA PARTECIPAZIONE

Ufficio stampa Filca nazionale 5 settembre 2018

Indirizzare l’azione contrattuale della Filca verso il rafforzamento di una comunità aziendale, che trovi il perno sul ruolo della Rsu, così da creare tanto un luogo di ascolto quanto il ritorno ad una responsabilizzazione diffusa verso le reciproche esigenze emergenti. E’ l’obiettivo della categoria per quanto riguarda il settore del legno, così come emerso nel corso della Consulta e del Coordinamento Donne, che si sono tenute il 3 e 4 settembre scorsi presso il Centro Studi Cisl di Firenze. L’incontro ha costituito anche l’occasione per iniziare il percorso di elaborazione in vista della piattaforma per il rinnovo del CCNL legno, in scadenza per marzo 2019, e per concordare un percorso partecipato, su tutti i livelli e sull’intero territorio nazionale, per la stesura della piattaforma della Federazione Filca, in vista degli incontri unitari.

“La partecipazione dei lavoratori – ha dichiarato Salvatore Federico, segretario nazionale della Filca – costituisce un punto cruciale. La comunità aziendale deve aprirsi alle esigenze territoriali, a cominciare dall’attenzione prestata ai portatori di interesse. Solo in questo modo l’essere contemporaneamente cittadino e lavoratore potrà trovare una unificazione in risposte contrattuali atte a soddisfarne le effettive esigenze, in particolare relative alle necessità di conciliazione, di cura, di tutela della maternità e paternità di protagonismo nel territorio. Inoltre riteniamo che per creare una vera comunità aziendale si dovrà prestare attenzione alle reali esigenze dei lavoratori, a partire dalla sicurezza e dal benessere organizzativo, con una rivisitazione della centralità dell’organizzazione del lavoro, come strategia per salvaguardare sia la salute e sicurezza, sia la dimensione di umanità indispensabile per l’ottenimento di reali risultati aziendali di crescita, produttività e qualità”.

“Il rafforzamento del ruolo delle rappresentanze aziendali – ha proseguito – è uno dei punti di forza del Progetto Body Building, come ho avuto modo di ribadire in una lettera scritta insieme al segretario organizzativo Ottavio De Luca. Le Rsu, infatti, costituiscono i più prossimi referenti sindacali per i lavoratori, conseguentemente il ‘volto’ sindacale che ogni lavoratore quotidianamente incontra. Per questo motivo in ogni presidio aziendale deve esserci una figura capace di accoglienza, di competenza e di spessore etico/valoriale, corrispondente a ciò che la Filca Cisl vuole comunicare ai lavoratori e ai soci”.

———————————————————————————————————————-

Il 3 e 4 settembre il Centro Studi Cisl di Firenze ospiterà la Consulta del legno e il coordinamento donne legno. L’incontro sarà l’occasione per una prima comune riflessione in vista della scadenza del contratto nazionale (marzo 2019) e si pone come primo obiettivo il coinvolgimento delle RSU nella elaborazione
della piattaforma e nella conseguente gestione dei risultati contrattuali.

“il nostro obiettivo – dichiara il segretario nazionale Salvatore Federico – è quello di rilanciare e valorizzare il ruolo della rappresentanza aziendale, restituendole la consapevolezza della centralità del proprio ruolo per la nostra organizzazione sindacale. In piena coerenza con il Progetto Body Building, vogliamo rilanciare il processo democratico di partecipazione, perché riteniamo che un esteso confronto consenta di corrispondere maggiormente ai bisogni reali dei lavoratori e a declinare con maggiore chiarezza gli indirizzi di politica sindacale”.

Alla due giorni di Firenze parteciperanno, oltre a Federico, anche Roberto Scotti, direttore della scuola di formazione della Filca nazionale, il formatore Massimiliano Colombi e Luciano Bettin, della Filca nazionale.