DURC DI CONGRUITA’, PER I LAVORATORI EDILI UN SALTO DI QUALITA’. PELLE: “PIU’ LEGALITA’ NEI CANTIERI”

Ufficio stampa Filca nazionale 25 Giugno 2021
DURC DI CONGRUITA’, PER I LAVORATORI EDILI UN SALTO DI QUALITA’. PELLE: “PIU’ LEGALITA’ NEI CANTIERI”

“La firma del decreto che introduce la congruità in edilizia è un risultato di grande importanza per i lavoratori edili, il ministro Orlando ha mantenuto l’impegno preso con le organizzazioni sindacali”. Lo ha dichiarato il segretario generale aggiunto della Filca-Cisl, Enzo Pelle. “Il decreto definisce il sistema di verifica della congruità dell’incidenza della manodopera impiegata nella realizzazione di lavori edili, sia pubblici che privati, ed attua l’intesa sottoscritta nello scorso settembre. La congruità coinvolge tutte le imprese affidatarie, quelli in subappalto e i lavoratori autonomi coinvolti. Riteniamo questo strumento indispensabile per assicurare la legalità e la regolarità nei cantieri, dove ribadiamo che è necessario che si applichi esclusivamente il contratto dell’edilizia. Molto importante anche la sinergia con gli Enti del sistema bilaterale: il decreto sottolinea e riconosce il valore delle Casse Edili e delle Edilcasse come presidio di legalità e come detentrici dei dati necessari alla verifica della congruità. Riconosce, inoltre, il valore di questo strumento e del lavoro degli enti bilaterali alla lotta al dumping contrattuale e alla protezione dei lavoratori nell’ottica di un mercato più regolare e trasparente. Adesso vigileremo in tutti i cantieri per la corretta attuazione del decreto, ringraziando il governo e il ministro Orlando per il dialogo costruttivo e la sensibilità mostrata su questo tema”, ha concluso Pelle.