CORONAVIRUS, FILCA MILANO: “DI FRONTE ALL’EMERGENZA SANITARIA BISOGNA FERMARE I CANTIERI E TUTELARE LAVORATORI E IMPRESE”

Ufficio stampa Filca nazionale 12 Marzo 2020

“Gli operatori delle costruzioni devono prendere coscienza della necessità di fermare tutti i cantieri, pur sapendo che tale decisione determina forti ripercussioni e sacrifici economici. All’emergenza sanitaria, però, si affianca, già da ora, un’emergenza economica a causa della quale è fondamentale tutelare le imprese ed i lavoratori attivando immediatamente tutti gli strumenti economici necessari per la sopravvivenza e la continuità del settore, salvaguardando i livelli occupazionali”. Lo dichiara Alem Gracic, segretario generale della Filca-Cisl Milano.

“Insieme a Feneal, Fillea e Ance territoriali – prosegue – abbiamo diffuso una nota in cui ribadiamo che è di fondamentale importanza rispettare integralmente tutte le prescrizioni sanitarie obbligatorie e le misure precauzionali stabilite dai recenti provvedimenti governativi, o che dovessero essere attivate prossimamente, perché solo in tal modo sarà possibile contrastare la diffusione del contagio”.

Secondo Gracic “il settore deve essere beneficiario di tutte le misure di sostegno che verranno riconosciute anche agli altri settori economici. Insieme alle altre parti sociali – conclude – stiamo identificando tutte le misure di sostegno e supporto alle imprese ed ai lavoratori che potranno derivare dai provvedimenti normativi emanati o che potranno trovare un diretto riferimento nell’importante e riconosciuto ruolo della nostra bilateralità che, come già avvenuto in passato, saprà essere un punto di riferimento e farsi parte attiva individuando soluzioni concrete per il nostro settore, soprattutto in un momento così critico e delicato”.