Cambia lingua: Italiano
CONFERENZA SOCI FILCA: "UN’EDILIZIA SOLIDA SIGNIFICA SVILUPPO PER IL PAESE"

CONFERENZA SOCI FILCA: "UN’EDILIZIA SOLIDA SIGNIFICA SVILUPPO PER IL PAESE"

Bonanni alla platea di oltre 600 soci e delegati della categoria: "Siete eroi del sindacalismo e della democrazia italiana". Pesenti: "Questo è il settore con il più alto effetto moltiplicatore perché coinvolge un indotto vastissimo: ogni euro investito aumenta infatti fino a 3 volte gli investimenti economici"

“La strategia della Cisl ha una sua continuità e non ha sobbalzi. Noi indichiamo pochi, importanti obiettivi ma li risolviamo tutti. Gli altri indicano tutto lo scibile dei problemi dell’Italia e del mondo ma non ne risolvono uno. Ecco, questa è la differenza tra noi e gli altri”. Lo ha detto Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, intervenendo alla Conferenza dei soci e delegati della Filca-Cisl nazionale, in svolgimento a Genova. Un intervento lungo ed appassionato quello del numero uno di via Po, nel corso del quale Bonanni non ha avuto parole tenere nei confronti del Governo, ritenuto “inutile perché non sa dare risposte e non ha la fiducia della gente”. Per Bonanni “bisogna recuperare responsabilità e fare un accordo sulle questioni essenziali per mettere in sicurezza l’Italia, visto che sta soffrendo moltissimo rispetto ai mercati internazionali che possono dare un giudizio definitivo che ci costerebbe davvero l’impossibilità di andare avanti. Bisogna inoltre trovare l’accordo su quattro questioni essenziali: il debito, la crescita, la questione fiscale e mettere mano a tutti veti che ci sono sulle infrastrutture energetiche. I partiti devono trovare questa soluzione”.
Tra le priorità, inoltre, Bonanni è tornato ad indicare una misura che incontra ancora molte resistenze: “Se viene messa mano alla patrimoniale – ha detto – siamo anche disposti a discutere di riforma delle pensioni”. Alla platea di oltre 600 soci e delegati della categoria, definiti da Bonanni “eroi del sindacalismo e della democrazia italiana”, il leader cislino ha detto che “i giovani possono essere orgogliosi della Cisl e della Filca, che hanno sempre espresso il massimo della concretezza e realizzato cose grandi. Lo dimostra il coraggio con il quale sosteniamo i lavori della Tav in Val di Susa, e lo dimostra l’operato del ‘Progetto San Francesco’, una vera palestra civile in un settore, quello dell’edilizia, spesso ipotecato dai poteri criminali”.
SCARICA LA RELAZIONE DI DOMENICO PESENTI, SEGRETARIO GENERALE FILCA-CISL
Domenico Pesenti, segretario generale della Filca-Cisl, ha esordito con un riferimento allo slogan scelto per la Conferenza: “Sciogliere i nodi – ha detto – significa affrontare i numerosi problemi che abbiamo sul tavolo e trovare le soluzioni più idonee per tutelare i nostri soci e i lavoratori nell’ottica più generale degli interessi della società e del Paese. La ‘rotta verso il futuro’ è dare speranza e scegliere la strada ideale da seguire per costruire una società più giusta e più coesa, libera e democratica”. Per quanto riguarda lo sviluppo e le prospettive di rilancio, Pesenti ha sottolineato come sia “velleitario pensare al rilancio dello sviluppo senza passare dall’edilizia. Questo è il settore con il più alto effetto moltiplicatore perché coinvolge un indotto vastissimo: ogni euro investito aumenta infatti fino a 3 volte gli investimenti economici. Rilanciare il nostro settore per far ripartire il Paese è lo slogan utilizzato negli appuntamenti degli Stati generali dell’edilizia. Rimangono l’amarezza, la delusione e la rabbia – ha concluso il leader della Filca – di non essere stati ascoltati dal Governo, che è occupato solo in scandali e scandaletti ed è impegnato nell’impedire le intercettazioni, nel progettare processi lunghi o corti, nel rivedere le prescrizioni”.
IL DOCUMENTO CONCLUSIVO, APPROVATO ALL’UNANIMITA’
PRESENTATA LA RICERCA RESET
[nggallery id=36]