Campi scuola

I Campi scuola della Filca si organizzano ogni anno nei mesi estivi e sono rivolti a giovani sindacalisti e studenti con l’obiettivo di favorire l’incontro con persone e realtà sociali complesse e difficili.

La Filca, attraverso la Scuola di Formazione Sindacale “Pino Virgilio”, è impegnata da anni nella progettazione e nella realizzazione di questi percorsi formativi in cui una parte fondamentale sono i contributi e la partecipazione di testimoni ed interlocutori provenienti dal mondo del lavoro, della scuola, dell’associazionismo, del volontariato e del sindacato. La nostra idea di formazione nasce infatti dalla relazione e dallo scambio di esperienze, ed è grazie a tali occasioni che molti giovani, magari estranei al mondo sindacale e alle sue dinamiche, trovano modo di avvicinarsi, di comprendere, di scoprire nuove realtà e nuove possibilità di impegno sociale e civile.

I primi Campi scuola si sono svolti in una realtà difficile come quella bosniaca, nella quale si è toccata con mano la complessità del processo di ricostruzione di un tessuto sociale disastrato. La scelta di finanziare la ricostruzione di una scuola elementare di Srebrenica, la città del genocidio, era nata dall’idea di dare una possibilità di futuro alle nuove generazioni.

Negli anni successivi sono state scelte le regioni del Sud Italia per approfondire i temi della legalità e dello sviluppo, ed i giovani partecipanti ai Campi hanno vissuto sulla propria pelle le difficoltà di contesti soffocati dalla criminalità organizzata, marciando accanto ai familiari delle vittime di mafia e ascoltando le testimonianze di chi in quei territori vive, lavora e mette in gioco se stesso perché le cose possano cambiare.

Nel 2012, mantenendo il filone della legalità come tema dominante, si è deciso di dare visibilità ad esperienze di significativa progettualità sociale del Nord Italia (e precisamente a Cermenate in provincia di Como), perché la criminalità organizzata è ormai estesa anche in un tessuto apparentemente estraneo come quello del Nord industrializzato e si sono voluti denunciare i pericoli e le minacce che la sottovalutazione e la rimozione del fenomeno possono portare. Cermenate è inoltre la sede del Centro Studi Sociali contro le mafie, collocato presso un edificio confiscato alla ‘ndrangheta e dunque emblema delle infiltrazioni mafiose nel Nord Italia.

>> Leggi anche:

Campo scuola 2012 “Un bene fuori dal comune”

Campo scuola 2011 “Fiori dal cemento”

Campo scuola 2010 “Tana libera tutti”Guarda il video