ART.18, BONANNI: “IN PARLAMENTO MIGLIORAMENTI ALLA NORMA SUI LICENZIAMENTI ECONOMICI”

Filca nazionale 23 Marzo 2012

“L’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori sui licenziamenti discriminatori e sugli abusi resta in piedi, ma sui licenziamenti economici la riforma potrà essere migliorata in Parlamento”. Lo ha dichiarato Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl ai microfoni del Gr3 Rai. “Si chiedeva la testa dell’articolo 18 e, al di là di ciò che taluni dicono, l’articolo 18 per le discriminazioni e gli abusi mantiene tutta la sua intera efficacia. L’altra questione – ha aggiunto il leader della Cisl – riguarda i licenziamenti economici su cui non siamo soddisfatti fino in fondo e siccome, da quello che è stato detto, si dovrà predisporre un disegno di legge che dovrà transitare in Parlamento, noi pensiamo che lì ci potrà essere l’occasione per migliorarlo. Quando si stringono le maglie fortemente, non solo verso questi lavori non retribuiti ma anche verso le partite Iva riassociate in partecipazione, le false co.co.pro, si fa costare di più il tempo determinato in modo tale da spingere le aziende a trasformare lo stesso contratto a tempo indeterminato e poi gli ammortizzatori, per la prima volta, vengono estesi anche ai lavoratori delle piccole aziende”, ha concluso Bonanni.