Cambia lingua: Italiano
8 marzo, Centenario della giornata internazionale della donna

8 marzo, Centenario della giornata internazionale della donna

Roma
La Filca ha aderito alla grande manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil, in programma l’8 marzo a Roma.

8 marzo, Centenario della giornata internazionale della donna
8 marzo, Centenario della giornata internazionale della donna

La Filca-Cisl ha aderito alla manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil, dal titolo “Libertà di scelta, lavoro, qualità di vita, sviluppo”, in programma l’8 marzo in occasione del centenario della giornata internazionale della donna.
L’8 marzo è una data che simboleggia le lotte delle donne di tutto il mondo per affermare i loro diritti, le loro aspirazioni, per l’uscita da una condizione di subalternità e di oppressione. In questi Cento anni le donne si sono battute per queste conquiste, indipendentemente dalle loro differenti collocazioni nei sindacati, nei partiti e nelle associazioni femminili.
Le principali tappe di questo faticoso cammino compiuto dalle donne dal dopoguerra ad oggi per il riconoscimento del proprio diritto ad essere cittadine a pieno titolo, sia nella società sia nel lavoro, partono dalle norme della Costituzione, dalla conquista del diritto di voto e passano, poi, attraverso tutte le leggi per la parità nel lavoro; nei diritti civili, nella tutela della maternità e la paternità, nella condivisione dei lavori di cura con i propri partners; a partire dalla conciliazione fra tempi di vita privata, di lavoro e di famiglia. Questi valori vanno ancora oggi difesi per la loro piena realizzazione. Non vi può essere sviluppo sostenibile e crescita economica senza l’apporto fondamentale delle donne, del proprio lavoro.
La manifestazione si terrà a Roma, in Piazza Navona alle ore 15.30 e sarà preceduta da un corteo che partirà da Piazza Bocca della Verità alle ore 14.00, con concentramento alle 13.30. L’evento sarà caratterizzato dalla partecipazione dei Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil,di rappresentanti dei sindacati internazionali nonché dalle testimonianze di donne lavoratrici e pensionate.